Il clan dei Barker

Ritratto di un personaggio realmente esistito: Alice ?Ma? Barker che negli anni ’30 spinse e guidò i suoi quattro figli al furto, alla rapina, all’omicidio e che, come loro, morì di morte violenta. A livello di contenuti, è un pozzo di perversioni senza fondo. Amorale, non immorale. Non un compiacimento di ferocia, non una violenza gratuita, non sentimentalismo né facile moralismo. In questa galleria di mostri percorsa a passo veloce vibra una pietà di fondo. Nella sua altalena fra tragedia greca in versione pop art e freudismo da supermarket diventa un film fantastico. Tutti bravi e una grande S. Winters, spaventevole e mostruosa Ecuba con il mitra in mano.